Pinze per bramme

Pinze per bramme

Pinze atte al sollevamento di bramme. Azionamento meccanico o elettroidraulico.

AZIONAMENTO MECCANICO: funzionamento basato su un meccanismo a leve. La presa ed il rilascio del pezzo sono resi possibili da un sistema meccanico dove un nottolino, ruotando, permette alla pinza di aprirsi e chiudersi. La rotazione del nottolino è ottenuta meccanicamente ogni qualvolta la pinza appoggia sul componente da sollevare.

AZIONAMENTO ELETTROMECCANICO: il funzionamento della pinza si basa su un meccanismo pignone-cremagliera dove il pignone, messo in rotazione da un sistema azionato da un motoriduttore, muove la cremagliera solidale alle gambe di presa. In questo modo si ottiene l’apertura e la chiusura della pinza.

Solitamente utilizzate in condizioni di lavoro gravose ed intense movimentazioni.  Mantengono nel tempo l’elevata qualità e la sicurezza.

Previsto qualsiasi impiego industriale in ambienti aggressivi e non. Solitamente richieste per acciaierie, laminatoi e porti.

_______________________________________________________________________________

Descrizione – rif. pinze già in opera

Portata massima 150 ton; larghezza massima 2600 mm; lunghezza massima 12500 mm; temperatura max 900°C. Per la realizzazione di pinze con portate e ingombri maggiori rivolgersi all’ufficio  tecnico.

_______________________________________________________________________________